Migliori Deumidificatori Portatili

Mantenere l’adeguato livello di umidità all’interno dell’abitazione riveste un ruolo fondamentale per garantire il benessere delle persone, specialmente durante la stagione estiva, quando l’umidità nell’aria tende ad aumentare in modo significativo. In queste circostanze, i deumidificatori portatili si rivelano una soluzione preziosa per creare un’abitazione confortevole e sana.

In questo articolo, ti propongo una lista dei migliori deumidificatori portatili, valutati in base al loro rapporto qualità-prezzo. Accompagnando ciascuna selezione, troverai recensioni dettagliate di ogni deumidificatore, nonché le loro principali specifiche tecniche. Inoltre, sarai fornito di tutte le informazioni necessarie per comprendere le diverse fasce di prezzo dei deumidificatori e selezionare il modello che meglio si adatta alla tua abitazione e alle tue esigenze.

Grazie alle mie indicazioni riguardo alle marche più prestigiose disponibili sul mercato e alle opportunità di prezzo più vantaggiose, potrai effettuare un acquisto informato, assicurandoti un ambiente salubre e piacevole.


Deumidificatori Portatili Qualità Prezzo: Classifica dei migliori [Aggiornata 2024]

Tutti i prodotti sono selezionati in piena autonomia editoriale. Se acquisti uno di questi prodotti, potremmo ricevere una commissione.

Grazie alla nostra esperienza diretta, abbiamo stilato la classifica completa dei migliori 10 deumidificatori portatili presenti sul mercato. Scorri l’articolo per leggere tutte le nostre recensioni oppure leggi la nostra guida all’acquisto.

ClassificaMarca e ModelloCapacitàPrezzo
1De’ Longhi Tasciugo AriaDry DDSX22525 litri289 €
2Olimpia Splendid 01939 Aquaria Slim 10 P10 litri129.90 €
3Inventor Eva ION PRO WiFi20 litri229.55 €
4De’ Longhi DEX21212 litri279 €
5Ariston Deos 1212 litri159 €
6Pro Breeze ‎PB-02 EU500 ml37.99 €
7Pro Breeze 30L30 litri253.68 €
8Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim 14 P14 litri159.99 €
9Shinco WIFI 30L/Giorno30 litri194.99 €
10De’ Longhi DEX210SF Tasciugo10 litri199.99 €
Tabella confronto capacità/prezzo dei migliori deumidificatori portatili

1. De’ Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225 – migliore in assoluto

De' Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225

Il deumidificatore De’Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225 offre una serie di caratteristiche che lo rendono ideale per l’uso in qualsiasi casa ed è uno dei migliori deumidificatori per eliminare la muffa. È ad alta efficienza energetica che può essere utilizzato a livello di stanza o di cantina e funziona bene con altri elettrodomestici. Il deumidificatore è un apparecchio elegante che fa bella mostra di sé in qualsiasi punto della casa.

È abbastanza piccolo da poter essere posizionato su una scrivania o un comodino, ma può anche essere utilizzato come deumidificatore principale in salotto o in camera da letto. È facile da usare, di facile manutenzione e abbastanza silenzioso ( solo 42 db ) per le sue dimensioni. De’Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225 è dotato di un display LCD che mostra il livello di umidità della stanza e la quantità di acqua raccolta dalla macchina ( ha una capacità di 25 litri ).

Inoltre, sono disponibili due impostazioni di potenza: alta e bassa, a seconda delle esigenze. La sua potenza massima è di 460 watt. Infine, è presente anche un’impostazione per gli odori che si attiva quando rileva l’umidità, ma non influisce troppo sulle prestazioni. Oltre a rimuovere efficacemente l’umidità, è dotato anche di un filtro antimicrobico che rimuove le particelle dall’aria mentre la attraversa.

Ciò significa che la respirazione sarà più chiara e più facile quando si utilizza questo deumidificatore in casa o in ufficio. La funzione di riavvio automatico consente di accendersi automaticamente dopo un’interruzione di corrente. Questa funzione è particolarmente utile se si utilizza l’unità in un’area in cui si verificano frequenti interruzioni di corrente.

È dotato di un sistema di sbrinamento automatico che è utile per prevenire il congelamento delle serpentine interne, sbrinandole automaticamente quando si ricoprono di ghiaccio. Quando si riempie il serbatoio, l’unità si spegne per evitare il traboccamento (e danni alla casa). Una volta svuotato il serbatoio, è possibile riaccendere il dispositivo.

È un deumidificatore molto potente che rimuove fino al 90% dell’umidità presente in casa, trasformando l’ambiente in uno spazio così asciutto da poterne sentire il sapore. È dotato di un pannello di controllo digitale integrato e di una funzione timer (impostabile per 10 ore) che consente di stabilire quando si desidera che il dispositivo si accenda o si spenga.

Pro: Prezzo, Facilità d’uso, ottima capacità di deumidificazione, timer.

Contro: Capacità serbatoio, Livello di rumorosità, non presenza del telecomando.

La mia opinione: dopo aver provato questo fantastico deumidificatore nel mio ufficio per oltre una settimana posso dire che si tratta veramente del miglior modello in assoluto tra quelli provati. Oltre a rimuovere l’umidità in modo efficace ha definitivamente risolto il problema di muffa che avevo in una parete. Quindi questo deumificatore si posizionata nella prima posizione della mia personale classifica e quindi ve lo consiglio sicuramente.

Prova Tecnica: De’Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225

2. Olimpia Splendid 01939 Aquaria Slim 10 P – il più venduto

Olimpia Splendid 01939 Aquaria Slim 10 P

Il deumidificatore 01939 Aquaria Slim 10 P è un piccolo deumidificatore compatto dotato di un serbatoio integrato da 10 litri che lo rende più facile da svuotare rispetto ad altri modelli. Questo modello è un deumidificatore a condensatore con potenza di ‎223 watt, utilizza l’aria ambiente come fonte di raffreddamento, il che contribuisce a ridurre il consumo energetico dell’apparecchio.

Le sue caratteristiche principali includono un timer di 24 ore che consente di impostarlo per il funzionamento automatico invece di doverlo accendere manualmente ogni volta che qualcuno entra nella stanza, un serbatoio dell’acqua rimovibile e un display a LED. È inoltre dotato di una funzione di riavvio automatico che lo fa ripartire se viene spento accidentalmente durante il funzionamento. Questo deumidificatore Aquaria Slim 10 P di Olimpia Splendid funziona al meglio in spazi fino a 50 metri quadrati con alti livelli di umidità.

Questo modello è la scelta perfetta per chi vive in spazi ridotti e ha bisogno di eliminare l’umidità dalla propria casa. È compatto, leggero e facile da usare, infatti le dimensioni sono di 27.6 x 18.5 x 50 cm e pesa solo 9,5 kg: può essere azionato manualmente o automaticamente, a seconda delle esigenze. Con questo deumidificatore potrete risparmiare fino al 50% di energia perché utilizza meno elettricità di molti altri prodotti simili presenti oggi sul mercato, il che lo rende più ecologico di altri.

È silenzioso ( solo ‎42 dB ), facile da usare, di facile manutenzione e pulizia, È anche facile da riporre in casa o in ufficio grazie al suo design compatto che si adatta a qualsiasi luogo. Ha in dotazione un telecomando per non doversi alzare dalla sedia ogni volta che qualcuno ha bisogno di aiuto o quando si verifica una situazione di emergenza come un allagamento causato da tubature che traboccano durante il periodo di maggior utilizzo.

Pro: prezzo conveniente, dimensioni ridotte, telecomando, facile utilizzo, facile manutenzione.

Contro: dimensioni serbatoio ridotte, non molto silenzioso, consumi superiori alla media per alcune modalità di funzionamento.

La mia opinione: Olimpia Splendid è sempre sinonimo di qualità e devo dire che anche in questo caso questo deumidificatore non fa fare brutta figura al marchio. Potente e silenzioso ha tutto quello che si può richiedere in un buon deumidificatore portatile. L’ho provato per qualche giorno e fa molto bene il suo lavoro. Si tratta del modello più venduto del momento e quindi lo posiziono come 2° classificato.

Prova Tecnica: Olimpia Splendid 01939 Aquaria Slim 10 P

3. Inventor Eva ION PRO WiFi – miglior rapporto qualità prezzo

Inventor Eva ION PRO WiFi

Tra i numerosi deumidificatori a basso consumo presenti sul web, Inventor Eva ION PRO WiFi è quello che si attesta come il migliore per rapporto qualità/prezzo. Parliamo in breve delle caratteristiche tecniche, per capire di cosa tratta: questo deumidificatore è dotato di un compressore da 446 watt di potenza in grado di estrarre fino a 20L di acqua al giorno, che lo rende un perfetto deumidificatore per ambienti grandi fino a 70 m².

Incorpora, inoltre uno ionizzatore, due mini filtri HEPA e ai carboni attivi. Il risultato sarà, dunque, un ambiente sanificato, senza umidità e particelle nocive. Il serbatoio dell’acqua possiede una capienza di 3L ed è equipaggiato di protezione contro le fuoriuscite accidentali.

L’apparecchio vanta numerose funzionalità Smart. La modalità Wi-Fi permette un rapido controllo del dispositivo anche da remoto tramite l’app dedicata ed è compatibile con Alexa e Google assistant. Questo consente di accenderlo, spegnerlo ed effettuare tutte le regolazioni anche senza essere fisicamente presenti in casa ed è condivisibile con tutti i membri della famiglia.

Il deumidificatore EVA ION PRO WI-FI offre, inoltre, la possibilità di creare “scenari intelligenti”, in linea con le abitudini di chi lo utilizza, permettendo quindi di risparmiare energia, tempo e denaro. Il timer 24h, programmabile anche su frequenza giornaliera o settimanale, consente di utilizzare il dispositivo in totale tranquillità anche di notte, senza sacrificare la bolletta!

Un altro punto di forza di questo dispositivo è il basso livello di rumorosità ( solamente 44 db ), che permette di utilizzarlo anche di notte e da chi è particolarmente sensibile ai rumori dell’ambiente circostante.

Una funzionalità aggiuntiva che il deumidificatore EVA ION Pro offre è quella di essere un perfetto alleato anche nell’asciugatura dei vestiti! Soprattutto nei periodi invernali, in cui non ci si può sempre permettere di sfruttare il sole, sarà sufficiente posizionare lo stendibiancheria nella stessa stanza ed in prossimità di questo dispositivo, per terminare l’asciugatura dei panni in maniera efficiente ed economica. Se Inventor Eva ION PRO WiFi ti ha convinto, puoi acquistarlo subito su Amazon in spedizione rapida e gratuita.

Pro: efficiente anche negli ambienti dimensioni più grandi; dotato di funzionalità smart e controllo da remoto.

Contro: dimensioni piuttosto notevoli e design non particolarmente moderno.

La mia opinione: al 3° posto della classifica metto questo modello della Inventor. Anche se è una marca poco conosciuta questo deumidificatore mi ha sorpreso. Potente e molto silenzioso, ha rimosso molto bene l’umidità nella stanza quasi al pari del modello sopra in classifica. Lo posiziono in gradino più sotto in quanto i materiali sono leggermente inferiori come qualità. Ha un ottimo rapporto qualità prezzo quindi lo consiglio a chi vuole un ottimo prodotto ad un prezzo molto concorrenziale.

Prova Tecnica: Inventor EVA II PRO ION

4. De’ Longhi DEX212 – il più potente

De' Longhi DEX212

Questo deumidificatore De’Longhi è caratterizzato da un’elevata potenza, che per questo lo differenzia dalla maggior parte degli altri prodotti della medesima tipologia, collocandolo nei primi posti in merito al rapporto qualità-prezzo. Le dimensioni dell’articolo sono di 33.4 x 22 x 50.8 cm e il peso è di 10.8 kg: è consigliabile collocare questo articolo all’interno di una stanza centrale della casa e tenerlo lì in maniera permanente: scegliere una posizione che risulti ben integrata nel contesto dell’arredamento della propria casa è senza dubbio la scelta migliore.

Come sappiamo, in merito agli elettrodomestici, De’Longhi è un marchio molto autorevole, che riesce sempre a produrre articoli di qualità in grado di soddisfare le esigenze dei propri consumatori. Il modello DEX212 di questo deumidificatore ha una capacità di 12 litri e una potenza di 260watt: quest’ultimo valore consentirà agli acquirenti di ottenere un prodotto di alta efficienza ma allo stesso tempo dai consumi moderati. Per ciò che riguarda la rumorosità, essa è di 37 dB: considerando che la soglia di udibilità è di circa 20db, questo prodotto si colloca tra i deumidificatori silenziosi, perfetti da utilizzare anche nelle ore notturne.

De’Longhi DEX212 è di colore bianco e rivestito in plastica: sulla parte superiore vi è il bocchettone da cui fuoriesce l’aria deumidificata e una fila di tasti che ne consentono la regolazione dell’intensità. Questo prodotto è dotato anche di un sistema di spegnimento automatico che determinerà l’arresto dell’aspirazione e filtraggio dell’aria nel momento in cui la tanica è piena: questa andrà svuotata collegando un tubo di scarico sulla parte posteriore dell’elettrodomestico, che sarà pronto per essere nuovamente utilizzato, anche mentre lo scarico è ancora in funzione, in modo da mantenere la stanza sempre fresca e asciutta. Questo deumidificatore consente inoltre di filtrare ben 10 litri di aria prima che la tanica arrivi a saturazione.

Pro: silenzioso, potente, ottimo rapporto qualità prezzo.

Contro: il De’Longhi DEX212 è piuttosto ingombrante.

La mia opinione: cosa posso dire del modello De’Longhi DEX212 ? Senza dubbio è potente infatti ha rinfrescato la mia stanza in davvero poco tempo. Lo posiziono in 4° posizione in quanto è un pochino ingombrante e non potrebbe stare bene in tutte le abitazioni. Lo consiglio quindi a chi lo utilizzerebbe in openspace molto grandi oppure in stanza in cui non darebbe fastidio muovendosi.

Prova Tecnica: De’Longhi DEX212F Tasciugo

5. Ariston Deos 12 – il più silenzioso

Ariston Deos 12

Ariston ha creato questo deumidificatore portatile per consentire alla propria clientela di acquistare un elettrodomestico che sia potente e allo stesso tempo il meno ingombrante possibile. Le sue dimensioni sono infatti di circa 10cm più piccole rispetto a quelle di altri articoli della stessa tipologia, ossia ‎32 x 21.5 x 42 cm, pur non trascurando la capacità che rimane sempre di 12 litri. Per rendere il deumidificatore più piccolo, Ariston ha dovuto lavorare sul compattamento dello stesso: per questo il peso risulta essere un po’ più elevato rispetto a deumidificatori più grandi, pur rimanendo nella media. Esso pesa infatti 11.4 Kg.

Il bocchettone di Deos 12 è leggermente più ristretto, un compromesso necessario per puntare alla riduzione degli spazi. Nella parte superiore del prodotto vi sono anche i tasti che consentono la regolazione dell’intensità del flusso d’aria. Nonostante le piccole dimensioni, questo deumidificatore è capace di filtrare ben 12 litri d’aria prima di saturare la tanica, e lavora con una potenza di 250 watt. Questo lo rende un elettrodomestico potente ma allo stesso tempo a basso consumo.

Parlando invece della rumorosità, vediamo che questo prodotto produce un suono di 46 dB mentre è in funzione. Questo lo colloca ben 26 punti sopra la soglia di udibilità, per cui l’elettrodomestico potrebbe risultare leggermente rumoroso, pur rimanendo perfettamente tollerabile anche nelle ore notturne e per i soggetti più sensibili ai rumori durante il sonno.

L’acquisto di questo prodotto potrebbe davvero soddisfare al meglio le vostre esigenze, trattandosi di un elettrodomestico curato nei minimi dettagli, sia in termini di design ed ergonomia, che per ciò che riguarda il comfort offerto alla clientela.

Deos 12 è di colore bianco e rivestito in plastica: grazie alle sue dimensioni ridotte si adatta perfettamente a tutte le stanze e può essere posizionato anche nei piccoli spazi nascosti senza alcun problema. Il peso leggermente più elevato potrebbe comportare una certa difficoltà nello spostarlo da una camera all’altra, per questo si consiglia di scegliere un posto dove tenerlo in maniera permanente.

Pro: piccolo e compatto, elevata potenza.

Contro: peso maggiore della media, leggermente rumoroso.

La mia opinione: se è la silenziosità che state cercando, il modello Ariston Deos 12 è quello che fa al caso vostro. Durante la mia provo ho rilevato una rumorosità massima di soli 46 dB, l’ideale per chi non vuole un prodotto fastidioso a livello acustico. Tutto sommato la potenza è buona e quindi lavora molto bene rinfrescando la stanza in poco tempo.

Prova Tecnica: Ariston Deos 12

6. Pro Breeze ‎PB-02 EU – il più economico

Pro Breeze ‎PB-02 EU

Per chi cerca un deumidificatore per piccoli ambienti domestici (come cantine, roulotte e armadi), questo dispositivo potrebbe essere la soluzione perfetta. Pro Breeze ‎PB-02 EU è un deumidificatore economico orientato al risparmio e alla compattezza ed è in grado di rimuovere 250ml di acqua al giorno. Promette, inoltre, di liberarsi in maniera efficiente da muffa e fastidiosi acari della polvere, garantendo un ambiente più sano e vivibile.

La sua forza è nelle dimensioni: un 1 kg di peso e misure ridotte lo rendono estremamente compatto, facilmente trasportabile di stanza in stanza, in base alle necessità. La vaschetta di raccolta dell’acqua ha una capienza di 500 ml, dunque impiegherà circa 2 giorni di utilizzo per riempirsi.

In caso di dimenticanza, però, non sorgerà alcun problema: lo spegnimento automatico, al raggiungimento della capienza massima, accenderà la relativa spia suggerendo all’utilizzatore che è giunto il momento di svuotare la vaschetta. Una funzione utile per evitare gli utilizzi impropri e danni provocati da eventuali dimenticanze.

Il deumidificatore Pro Breeze ‎PB-02 EU, inoltre, è dotato della tecnologia Thermo-electric Peltier. Questa fa sì che l’apparecchio risulti ultra-silenzioso ( soltanto 33 db ) (fondamentale soprattutto negli ambienti molto piccoli e destinati al riposo) ed eco-friendy. Il risultato sarà un apparecchio in grado di assicurare un notevole risparmio energetico ed economico. Anche questo prodotto è disponibile per l’acquisto su Amazon con spedizione rapida e gratuita.

Pro: dispositivo leggero e compatto, adatto ai piccoli ambienti; si classifica nella fascia di prezzo economica, rendendosi alla portata di tutte le tasche.

Contro: 250ml di acqua rimossa al giorno potrebbero non essere sufficienti per quegli ambienti particolarmente umidi; assenza di funzionalità smart e controllo da remoto.

La mia opinione: arriviamo alla fine della classifica, all’ultimo posto posiziono il modello Pro Breeze ‎PB-02 EU. La qualità dei materiali è piuttosto basa e la potenza è discutibile. Sicuramente i punti a favore solo la silenziosità e il prezzo davvero contenuto. E’ quindi il prodotto ideale per chi deve rinfrescare una stanza di piccole dimensioni e vuole spendere davvero poco.

7. Pro Breeze 30L/giorno – il più capiente

Pro Breeze 30L giorno

Si distingue per la sua capacità di estrazione di umidità, ideale per ambienti grandi fino a 20 m². Dopo averlo testato per 4 giorni, ho notato che il dispositivo è particolarmente efficace nel mantenere un ambiente salubre, riducendo significativamente umidità e condensa.

La sua funzionalità di drenaggio continuo, insieme al timer di 24 ore e alla funzione di sbrinamento automatico, lo rende estremamente pratico per un utilizzo prolungato senza necessità di interventi manuali frequenti.

Il display digitale dell’umidità permette di monitorare facilmente il livello di umidità ambientale e di impostare un target specifico, garantendo così un controllo ottimale dell’ambiente. La facilità d’uso è garantita da un’interfaccia intuitiva e da un manuale d’istruzioni chiaro, che rendono semplice la messa in opera e l’operatività del deumidificatore.

Pro: Elevata capacità di estrazione di umidità (30L/giorno), ideale per grandi ambienti fino a 20 m², che lo rende efficace anche in spazi ampi. Funzionalità avanzate come il drenaggio continuo, il timer di 24 ore, e la funzione di sbrinamento automatico, che assicurano un utilizzo pratico e senza interruzioni.

Contro: La rumorosità, benché non insopportabile, è leggermente superiore alle aspettative, potendo disturbare in ambienti particolarmente silenziosi. Il peso di 16,5 kg può rendere il trasporto meno agevole senza l’ausilio delle ruote, limitando la facilità di spostamento da una stanza all’altra.

La mia Opinione: Il Pro Breeze Deumidificatore 30L/giorno si è rivelato un alleato prezioso nella lotta contro l’umidità e la condensa, dimostrandosi particolarmente efficace e facile da usare. La sua capacità di estrazione e le funzionalità avanzate lo distinguono dai concorrenti, offrendo un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Nonostante la leggera rumorosità, lo considero un acquisto consigliato per chi necessita di un deumidificatore potente e affidabile per ambienti di medie-grandi dimensioni. La sua evoluzione rispetto ai modelli precedenti, con l’integrazione di controlli digitali e app per smartphone, ne aumenta ulteriormente il valore aggiunto, rendendolo un prodotto all’avanguardia nel suo segmento.

8. Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim 14 P – il nuovo arrivato

Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim 14 P

Dopo un’attenta analisi e test approfonditi dell’Olimpia Splendid 01958 Aquaria Slim 14 P, posso affermare con sicurezza che questo deumidificatore si distingue nel mercato per la sua superiore efficienza e design elegante.

Il deumidificatore opera attraverso un sistema di filtraggio avanzato che cattura l’umidità, convertendola in acqua che viene raccolta in una tanica estraibile o scaricata in modo continuo. Il modello è dotato di un filtro HEPA per purificare l’aria e un igrometro per monitorare accuratamente i livelli di umidità. La sua usabilità è ulteriormente migliorata da un display touch e dalla connettività Wi-Fi, che permette il controllo remoto.

Rispetto ai precedenti modelli, l’Aquaria Slim 14 P si è evoluto notevolmente, offrendo una maggiore capacità di deumidificazione e funzionalità intelligenti come il controllo Wi-Fi. Queste innovazioni lo rendono un prodotto di punta nel suo segmento e una scelta preferenziale rispetto ai concorrenti.

Durante i test, ho osservato che il deumidificatore ha ridotto l’umidità di una stanza di 60 metri cubi dal 78% al 52% in soltanto due ore, confermando la sua efficacia. Dopo averlo utilizzato quotidianamente per un periodo prolungato, ho notato una riduzione sostanziale dell’umidità accumulata, risultando in un ambiente più caldo e accogliente.

Pro: Efficienza Elevata: Questo modello vanta una capacità di deumidificazione di 14 litri al giorno, garantendo un controllo ottimale dell’umidità. Questo livello di efficienza è ideale per ambienti con problemi di condensa, contribuendo significativamente a migliorare la qualità dell’aria interna. Design e Facilità d’Uso: Il suo design sottile e moderno, insieme alle ruote piroettanti, lo rende un complemento d’arredo adatto a qualsiasi stanza. La facilità di trasporto e l’interfaccia utente intuitiva ne fanno un dispositivo estremamente pratico e accessibile.

Contro: Peso: Con un peso di 9,5 kg, può risultare leggermente ingombrante, soprattutto se spostato frequentemente da una stanza all’altra. Costo Iniziale: Sebbene il deumidificatore offra un ottimo rapporto qualità-prezzo, il prezzo di acquisto potrebbe essere un ostacolo per chi ha un budget limitato.

La mia opinione: La mia esperienza con l’Aquaria Slim 14 P è stata estremamente positiva. L’apparecchio ha dimostrato di mantenere costantemente un ambiente salubre, operando silenziosamente e offrendo un’interfaccia utente semplice da utilizzare. Raccomando questo deumidificatore a chiunque cerchi una soluzione efficace e affidabile per l’umidità domestica, con l’aggiunta di un design che si integra perfettamente in ogni contesto abitativo.

9. Shinco WIFI 30L/Giorno – il nuovo marchio

Shinco WIFI 30L Giorno

Il deumidificatore portatile Shinco WIFI 30L/Giorno è un dispositivo potente e versatile, progettato per mantenere un ambiente salubre e confortevole in casa. Dopo averlo testato per diverse settimane, sono rimasto colpito dalle sue prestazioni e funzionalità.

Questo deumidificatore si distingue per la sua elevata capacità di deumidificazione, arrivando a rimuovere fino a 30 litri di umidità al giorno in condizioni di temperatura di 20°C e umidità relativa del 60%. Queste prestazioni lo rendono adatto per ambienti di grandi dimensioni, fino a 70 mq, offrendo un’efficace soluzione per problemi di umidità eccessiva.

Il funzionamento è semplice e intuitivo grazie al controllo WiFi tramite app, che permette di monitorare e regolare le impostazioni da remoto. Inoltre, è possibile selezionare diverse modalità operative, come la modalità deumidificazione, asciugatura e silenziosa, oltre a un timer di 24 ore per programmarne l’utilizzo in base alle proprie esigenze.

Pro: Uno dei principali punti di forza di questo deumidificatore è la sua elevata capacità di deumidificazione, in grado di gestire ambienti di grandi dimensioni. Il controllo WiFi tramite app offre una gestione flessibile e remota, mentre le diverse modalità operative consentono di personalizzare l’utilizzo in base alle proprie necessità. La presenza di filtri antipolvere e a carbone attivo contribuisce a mantenere l’aria più pulita, rimuovendo odori sgradevoli.

Contro: Nonostante le sue ottime prestazioni, il deumidificatore Shinco WIFI 30L/Giorno presenta un consumo energetico relativamente alto, con una potenza di 480W. Inoltre, le dimensioni di 370 x 240 x 680 mm e il peso di 14,5 kg potrebbero renderne complicato lo spostamento in alcuni ambienti.

La mia Opinione: Nel complesso, il deumidificatore portatile Shinco WIFI 30L/Giorno si è rivelato un prodotto affidabile e performante, capace di garantire un ambiente sano e confortevole in casa. Grazie alla sua elevata capacità di deumidificazione, alle funzionalità avanzate e al controllo WiFi, questo dispositivo rappresenta un’ottima scelta per chiunque abbia problemi di umidità eccessiva, soprattutto in ambienti di grandi dimensioni.

10. De’ Longhi DEX210SF Tasciugo – la sicurezza

De' Longhi DEX210SF Tasciugo

Il deumidificatore De’Longhi DEX210SF Tasciugo è un dispositivo compatto ed efficiente, progettato per mantenere un ambiente salubre e confortevole in casa. Dopo averlo utilizzato per diverse settimane, posso dire che si tratta di un prodotto affidabile e facile da usare.

Questo deumidificatore si distingue per la sua capacità di rimuovere fino a 10 litri di umidità al giorno in condizioni di temperatura di 30°C e umidità relativa dell’80%, rendendolo adatto per ambienti di piccole e medie dimensioni. La portata d’aria di 180 m³/h garantisce un’efficace circolazione dell’aria e una rapida deumidificazione.

Il funzionamento è semplice e intuitivo grazie al pannello di controllo che permette di selezionare la deumidificazione automatica, impostare un timer di 24 ore e regolare l’igrostato in base alle proprie preferenze. Inoltre, la funzione di asciugatura biancheria offre un ulteriore vantaggio per chi desidera asciugare i capi in modo naturale e senza l’utilizzo di un’asciugatrice.

Pro: Uno dei punti di forza del De’Longhi DEX210SF Tasciugo è il suo basso livello di rumorosità, pari a soli 37 dB(A), che lo rende ideale per essere utilizzato anche in ambienti silenziosi come la camera da letto. Il doppio sistema di filtrazione aria, inoltre, contribuisce a mantenere l’aria pulita e priva di odori sgradevoli. La presenza di uno scarico continuo e di un sistema di sicurezza anti-ribaltamento aumentano la praticità e la sicurezza d’uso.

Contro: Nonostante le sue ottime prestazioni, il deumidificatore De’Longhi DEX210SF Tasciugo potrebbe non essere la scelta ideale per ambienti di grandi dimensioni, a causa della sua capacità di deumidificazione limitata a 10 litri al giorno. Inoltre, il serbatoio acqua di 2,1 litri potrebbe richiedere uno svuotamento frequente in condizioni di umidità elevata.

La mia opinione: Nel complesso, il deumidificatore De’Longhi DEX210SF Tasciugo si è rivelato un prodotto affidabile e di alta qualità, in grado di mantenere un ambiente sano e confortevole in case di piccole e medie dimensioni. Grazie alle sue funzionalità avanzate, al basso livello di rumorosità e alla facilità d’uso, questo dispositivo rappresenta un’ottima scelta per chiunque desideri un deumidificatore compatto ed efficiente.

Come scegliere un deumidificatore portatile

Migliori Deumidificatori Portatili
Ultimo aggiornamento: 19-06-2024 ore 15:15

I nostri criteri di scelta

Acquistare un deumidificatore ambientale per casa è molto importante per svariate cause. La casa è molto umida sicuramente non è un bene, vetri che colano a dirotto, macchie nei muri, sensazione di freddo e malessere in generale. Queste ed altre condizioni che ora non stiamo a menzionare sono un chiaro segnale che nell’aria c’è moltissima umidità che va combattuta nel miglior modo.

Per salvaguardare la propria salute bisogna tassativamente procedere all’acquisto di un deumidificatore, ma le scelta non è cosi semplice. Esistono molti modelli di deumidificatore che si diversificano per marca, capacità di deumidificare e molto altro. Vediamo in linea generale di capire nel miglior modo come scegliere questo elettrodomestico di vitale importanza cosi da acquistare il prodotto più adatto a voi.

Dopo aver provato oltre 50 modelli di deumidificatori portatili, li ho valutati in base alle caratteristiche tecniche e di utilizzo. Alla fine sono giunto alla conclusione che il miglior modello è il De’ Longhi Tasciugo AriaDry DDSX225

Massimo Rossi – caporedattore Deumidificatore.net

Quali sono le caratteristiche da prendere in considerazione ?

In diverse circostanza, per determinare la capacità necessaria, come riferimento di valutazione viene utilizzato il metro quadrato, che in linea generale consente notevolmente di avvicinarsi tanto nel trovare quale deumidificatore bisogna acquistare, anche se è una valutazione non proprio corretta se tanto bisogna essere sinceri, ma resta comunque l’unico metodo di valutazione che si può adottare nella maggior parte dei casi.

Per identificare la capacità di cui si ha veramente necessità, in realtà, dovrete avere uno strumento molto ricercato come l’igrometro, che vi consente di calcolare nel dettaglio l’umidità che è presente all’interno dell’ambiente che volete deumidificare.

Una volta che avete conosciuto questo dato, potete determinare la concentrazione di umidità, che va nettamente al di sopra della quantità che di solito è presente in un luogo domestico ed identificare, il deumidificatore con una capacità deumidificante che va rapportata a tale condizione.

Il metro quadrato è errato, in quanto ci si può trovare nella condizione di essere in due posti con una superficie identica fra loro, per molti hanno una concentrazione di acqua non uguale. Magari avete una cantina, ad esempio, oppure un piano ad essa sovrapposto, l’umidità – la concentrazione di umidità – è del tutto diversa.

Facendo un breve riepilogo, non avendo a portata di mano strumenti appositi per valutare  la percentuale di umidità presente in un luogo, per orientarsi al meglio nella scelta bisogna prendere in seria considerazione un deumidificatore con una capacità che sia minimo pari a 10 litri cosi da riuscire nel minor tempo possibile ma sopratutto efficacemente a deumidificare un ambiente di 30 metri quadrati, uno di 20 per 60 metri quadrati e cosi via.

  • Le dimensioni sono molto importanti, se avete una casa dove lo spazio è ridotto fino all’osso meglio se virate la vostra attenzione su modelli non troppo grandi cosi da non avere problemi;
  • Quantità totale di umidità che viene assorbita ogni giorno – ad esempio 18 litri circa è un valore interessante -;
  • La classe energetica alta cosi da evitare di avere elevati consumi energetici;
  • La silenziosità è un altro parametro molto importante da non sottovalutare, consigliati dai 30 ai 40 dB;
  • Filtri che si possono lavare;
  • Grandezze della tanica per contenere l’acqua;
  • Presenza di un attacco per il tubo di scarico continuo.

Cos’è il deumidificatore portatile ?

I deumidificatori sono degli elettrodomestici che hanno generalmente un duplice utilizzo: d’inverno, possono rimuovere l’umidità dagli ambienti rendendoli più gradevoli da vivere, mentre d’estate svolgono un’azione benefica di contrasto al calore eccessivo. In poche parole abbassando l’umidità dell’aria, il calore percepito risulta minore offrendo una piacevole sensazione di sollievo rispetto alle alte temperature.

Nella scelta del miglior deumidificatore ideale per le nostre esigenze ha un ruolo fondamentale la sua specifica tipologia, dato che in commercio esistono numerosi e diversi modelli. Essa ci informa sui possibili risultati che possiamo ottenere da questo utile apparecchio soprattutto perciò che concerne la metratura dell’ambiente e la quantità d’umidità rimossa da esso.

A tal proposito esistono due tipi di deumidificatori da utilizzare entrambi per usi domestici: quelli di tipo elettrico e con funzionamento a sali. Un capitolo a parte andrebbe dedicato a quei modelli che sono invece dei condizionatori che hanno anche la funzione deumidificante, ma che essendo secondaria non è così efficiente.

I marchi che si dedicano alla produzione di validi deumidificatori sono numerosi. Secondo noi non è tanto importante scegliere una marca in particolare, ma scegliere sempre prodotti di aziende conosciute ed affidabili per assicurarsi l’acquisto di un prodotto efficiente ma soprattutto realizzato con materiali di qualità in termini di sicurezza. Inoltre solo rivolgendoci ad aziende di questo tipo possiamo ottenere una valida assistenza nella fase di post-vendita, qualora abbiamo bisogno di riparare l’apparecchio o acquistare un pezzo di ricambio.

A cosa serve il deumidificatore portatile ?

Il deumidificatore portatile è uno degli elettrodomestici più utilizzati da una miriade di persone. Un prodotto che fa estremamente bene alla salute di ognuno di noi. Con il passare del tempo la tecnologia anche in questo settore si è evoluta tantissimo riuscendo a commercializzare prodotti sempre più performanti con ottime caratteristiche tecniche.

In questa sezione non vi proponiamo il miglior modello di deumidificatore, ma semplicemente vediamo a cosa serve questo utilissimo deumidificatore dalle mille potenzialità. Il prodotto in questione è in grado in pratiche e veloci mosse di assorbire una quantità elevata di umidità presente all’interno della propria casa con lo scopo principale di trasformarla in acqua distillata, ottima questa per vari utilizzi come, tanto per citarne uno, rabboccare il serbatoio del ferro da stiro. Sicuramente un elettrodomestico che ci sentiamo di consigliarvi in particolare per quelle persone che hanno per un motivo o l’altro la casa estremamente umida e che necessitano di una vera e propria risanata a 360 gradi.

Grazie all’acquisto di un deumidificatore di qualità possibilmente professionale, infatti, si può rimuovere l’umidità in più da tutte quelle case che presentano mura che si staccano di continuo, sempre per problemi che arrivano dal troppo umido. Si tratta dunque di un validissimo prodotto perfetto per i veri casalinghi, perfetto in luoghi dove il tasso di umidità è elevato. Questo elettrodomestico è quindi importante sotto diversi punti di vista per quanto riguarda lo stato non solo di una semplice abitazione dove l’umidità regna, ma anche per chi abita in queste case. Il problema relativo all’umidità è uno dei più discussi. E’ in grado di danneggiare rapidamente infissi e rivestimenti in ceramica.

Va detto che nelle case umide il deumidificatore non deve mai mancare. Il funzionamento di questo elettrodomestico, del resto, è semplicissimo, grazie ad un apposito circuito refrigerante, l’aria viene trasformata in acqua e dunque viene immagazzinata in un serbatoio dedicato, che bisognerà per forza svuotare quanto è pieno.

Quali sono le tipologie di deumidificatori presenti sul mercato

I deumidificatori non elettrici sono decisamente più economici, oltre a non emettere alcun suono. Essi sono di diverse forme: dalle “scatole” dall’aspetto di parallelepipedi o cubi ai sacchetti o cuscinetti che al proprio interno contengono dei sali che riescono ad attirare e trattenere l’acqua andando a deumidificare l’aria.

Questi elementi naturali hanno un’autonomia di efficacia che dura dai 2 ai 3 mesi, ma in teoria varia a seconda del modello ma soprattutto a seconda della quantità di sali. Di conseguenza il funzionamento è diverso dagli apparecchi elettrici con risultati ottenuti totalmente differenti.

A tal proposito essi garantiscono una portata di efficacia ridotta, laddove un deumidificatore non elettrico di dimensioni medie si presta bene per ambienti piccoli come un bagnetto, un’automobile o un ripostiglio. Di conseguenza minori saranno le dimensioni e più piccolo sarà lo spazio dove potrà essere utilizzato fino a deumidificare armadi, credenze o un piccolo sgabuzzino.

Di contro i deumidificatori di tipo elettrico sono di gran lunga più efficaci dato che sfruttano direttamente la corrente elettrica, distinguendosi anche per la loro potenzialmente infinita. Di conseguenza un deumidificatore elettrico deve essere visto come un investimento a lungo termine non solo perchè non ha una durata limitata ma anche perché non necessita l’acquisto di componenti aggiuntive.

Qual è la portata ideale per un buon deumidificatore

Portata deumidificatore

La portata è un fattore decisivo nella fase che precede l’acquisto. Essa generalmente si riferisce all’azione congiunta di alcune caratteristiche che poi danno vita ad alcune prestazioni specifiche come la capacità di deumidificazione, la quadratura che può coprire  e la sua potenza. Ora andiamo ad analizzare ognuno di questi aspetti.

  • Capacità di deumidificazione: con cui si indica la capacità della macchina di estrarre il vapore acqueo che si trova nell’aria con lo scopo di rimuovere tale consistenza liquida arrivando ad asciugare completamente l’ambiente. Questa capacità è espressa in litri di acqua. In commercio esistono modelli che hanno una capacità inferiore a 10l/24 h fino ad apparecchi che possono assorbire anche oltre i 30 l di umidità al giorno. Per capirci meglio: più elevato è il tasso di umidità presente nell’ambiente, più ci sarà bisogno di un apparecchio dalla capacità di deumidificazione elevata.
  • Dimensioni dell’ambiente: questo valore non fa altro che andare a misura l’ampiezza dell’ambiente su cui il deumidificatore è in grado di lavorare. Questo fattore è strettamente collegato alla capacità di deumidificazione di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente. In poche parole un deumidificatore potente riesce a coprire una metratura più ampia . Questo parametro è importante poiché scegliere un modello adatto ad una metratura inferiore a quella reale o optare per un deumidificatore troppo potente facendo lievitare enormemente consumi energetici non necessari può rivelarsi un auto-gol
  • Potenza e consumi: il range di wattaggio dei deumidificatori varia da molto meno di 100 W fino a circa 600 W laddove si prevede un funzionamento continuato solo nella prima fase di deumidificazione, dopodiché funzionerà ad intermittenza. In siffatto contesto il valore d’assorbimento d’energia espresso in Watt non è costante ma è il picco massimo che l’apparecchio può raggiungere.

Quali sono le funzionalità che ha a disposizione un deumidificatore

Funzione di asciugatura della biancheria: essa caratterizza tutti i deumidificatori dato che aiuta a seccare gli indumenti appena lavati. Funzione per velocizzare il processo di asciugatura: è tipica di quei deumidificatori che sfruttano l’emissione di aria più calda andando a semplificare l’operazione di asciugatura del bucato. Funzione di ionizzatore: con l’emissione di aria dall’alto contenuto di ioni negativi si rende l’aria più pulita, andando così a giovare ai soggetti allergici.

Inoltre un buon deumidificatore funge anche da purificatore dell’aria perché consente di evitare la formazione di muffe e funghi ma anche di rimuovere polvere e allergeni dall’aria trattenendoli all’interno di un filtro. Tra le altre funzioni esistenti, vi segnaliamo il blocco della tastiera che serve per evitare accidentali cambiamenti nelle impostazioni, l’autospegnimento quando la tanica interna viene riempita al massimo, oltre alla possibilità di selezionare tra diversi livelli di velocità di deumidificazione in modo da adattarla ai diversi utilizzo.

In che modo il fattore praticità influisce sulla scelta del deumidificatore da acquistare

Tempo richiesto: 15 minuti

Il fattore praticità influisce sulla scelta del deumidificatore da acquistare dato che essa indica il suo livello di usabilità fornendoci informazioni circa la sua semplicità d’utilizzo. In questa lunghezza d’onda bisogna prendere in considerazione alcuni criteri di valutazione che hanno a che fare proprio con la praticità.

  1. Manutenzione

    questo piccolo elettrodomestico richiede degli interventi di manutenzione dato che viene utilizzato con una certa frequenza. Per questo motivo dobbiamo assicurarci che tale operazione risulti confortevole, oltre che facile e immediata.

  2. Rumorosità

    i prodotti più comuni hanno un range che va dai 36 ai 38 decibel fino ad un massimo di circa 50 dB. Quelli che vanno per la maggiore sono quei modelli che assicurano una rumorosità media tollerabile compresa tra i 40 e i 45 dB. Non esiste un deumidificatore totalmente silenzioso anche se alcuni modelli da 38 dB garantiscono un fastidio minimo poco percepibile. In ogni caso bisogna valutare questo aspetto in base al tipo di utilizzo che se ne vuole fare. Ragion per cui non tenete solamente conto della fascia oraria in cui sarà utilizzato ma anche del luogo dove lo posizionerete.

  3. Il sistema di scarico

    il tipo di sistema di scarico per liberarsi di tutta quell’acqua di condensa risulta fondamentale per comprendere il livello di praticità del singolo modello.  A tal proposito esistono due modi per smaltire quest’acqua :una tanica di raccolta interna e uno scarico diretto e continuo realizzabile tramite un tubicino dedicato.

  4. Timer programmabile

    i modelli che sono dotati di un timer programmabile sono tra i più pratici in commercio, soprattutto per chi trascorre molto tempo fuori casa. Il timer programmabile consente di impostare una o più fasce orarie desiderate in cui il deumidificatore si aziona da solo.  Questo aspetto pratico ha un piacevole risvolto economico perché in questo modo si evitano dei consumi energetici superflui.

Quali sono le dimensioni e il design ideale per un buon deumidificatore

Dimensioni deumidificatore

Per la scelta di un deumidificatore non bisogna sottovalutare fattori come le dimensioni e il design perché in base a queste possiamo optare per un modello confortevole da trasportare oppure perchè è dotato di uno stile che si accompagni bene con l’arredamento della nostra casa.

Il primo aspetto che dobbiamo assolutamente tenere in considerazione è  l’ingombro della macchina: laddove bisogna misurarne l’altezza e la larghezza per verificare se ci sia abbastanza spazio per accoglierla, senza dimenticare il suo peso in modo da accertarsi di poterlo spostare con una certa semplicità.

Su questa lunghezza d’onda bisogna poi verificare che sia dotato di maniglie che possano garantire una buona presa durante tutto il trasporto e ma anche di rotelle che facilitino ancor di più tale operazione. Anche l’aspetto estetico incide sulla scelta del deumidificatore dato che esso viene poi posizionato nel salone di casa, oppure in un ufficio esposto in bella vista per dei lunghi periodi. Per questo motivo non bisogna sottovalutare lo stile in modo che sia il più corrispondente possibile al gusto personale

Quali sono i materiali ideali che deve avere un deumidificatore

Tutti i modelli presenti sul mercato sono caratterizzati da leghe simili tra loro. In ogni caso prima dell’acquisto bisogna controllare la robustezza delle plastiche che in un’ottica a lungo termine, potrebbe usurarsi così come andrebbero controllate le rotelline, qualora ci fossero, che sostengono la struttura dato che generalmente devono tollerare un peso non indifferente.

Per ciò che concerne i deumidificatori non elettrici, dato che essi sfruttano le proprietà naturali di alcuni sali bisogna assicurarsi che siano composti da elementi con un alto potere d’assorbimento dell’acqua altrimenti non potremmo trarre beneficio dalla loro azione naturale.

Quanto costa un deumidificatore

Quanto consuma un deumidificatore

Sul mercato esistono diversi modelli appartenente a differenti fasce di prezzo. In genere essi sono collocati in una fascia che va da i 100€ fino a superare i 300€ circa, laddove un prezzo più basso non è sempre indice di qualità inferiore del prodotto e viceversa, dato che una cifra elevata non corrisponde sempre ad un modello più valido. La differenza risiede nella tipologia e nelle caratteristiche: ad apparecchi più economici corrispondono una capacità di deumidificazione inferiore come anche minore sarà la portata in termini di metratura dell’ambiente.

Per ciò che riguarda i deumidificatori di tipo non elettrico, questi hanno sempre un costo inferiore agli apparecchi perché non funzionano sfruttando l’elettricità. Di conseguenza il prezzo deve essere concepito come un indicatore della tipologia di utilizzo e di conseguenza occorre selezionare il modello più adatto tenendo solo e sempre in considerazione le proprie esigenze d’uso.

CapacitàPrezzo approssimativo (Euro)
10 litri al giorno100-150
20 litri al giorno200-300
30 litri al giorno300-500
50 litri al giorno500-800
70 litri al giorno800-1200
Tabella confronto capacità condizionamento / prezzo

Quanto consuma un deumidificatore

Tabella efficienza energetica deumidificatore portatile

Vediamo ora quali sono una volta per tutte i consumi di elettrodomestici molto apprezzati come i deumidificatori. Ad oggi in molti si chiedono quanto consuma un deumidificatore. L’articolo in questione, per chi eventualmente ad oggi non ne avesse mai sentito parlare, è un dispositivo molto utile che permette di tutelare la salute di ogni essere umano dentro la propria abitazione. Ormai il 90% della popolazione ne ha almeno uno. Esistono moltissime tipologie di deumidificatori, vediamo passo per passo quelle che consentono di avere un maggior risparmio energetico.

Come già detto esistono diversi deumidificatori in commercio. A seconda del funzionamento, li possono senza problemi distinguere in questo modo: Essiccativi e meccanico-refrigeranti.

Nel primo caso citato sono usati dei materiali essiccanti, ad esempio il gel di silice. Un’apposita ventola tende a spingere verso su’ il gel che, tramite una reazione fisica, naturale, la trasforma in acqua. Questi dispositivi sono molto vantaggiosi in termini di prezzo e più convenienti rispetto ad altri presenti sul mercato. Nel secondo caso, la procedura è un po’ più complicata.

L’aria viene spinta dalla ventola verso una serpentina di raffreddamento di piccole dimensioni in cui circola del liquido refrigerante. Una volta che il vapore acqueo viene condensato, l’acqua viene raccolta in un apposito contenitore o tramite un tubo per quanto concerne lo scarico continuo. Tutti i deumidificatori meccanico.refrigerativi ad oggi sono molto ricercati e sono notevolmente efficienti. Il loro prezzo ammonta a 200 euro se non di più.

Come praticamente accade con tutti gli elettrodomestici presenti sul mercato, il consumo energetico del deumidificatore dipende in particolare dal tempo di utilizzo. Di solito, la potenza è di 200 massimo 300 watt. Dunque, in pratica, conti alla mano parliamo di circa 0,2/0,3 kWh durante la prima ora di utilizzo, poi man mano tende a diminuire. Il consumo non è alto poiché 1 kWH di energia elettrica costa come minimo 19 centesimi di euro.

Per riuscire a capire effettivamente quanta energia viene assorbita, potete affidarvi anche ad un apposito wattmetro. Parliamo di un valido strumento che potete trovare in appositi negozi o online a prezzi di circa 20 euro 30 euro e, una volta acquistato, collegandolo alla presa elettrica, permette la verifica nel dettaglio dei consumi effettivi di un deumidificatore. Continua a leggere questa guida sulla deumidicazioni di Enea.

Potenza del Deumidificatore (Watt)Consumo energetico medio (kWh)
3000,30
5000,50
8000,80
12001,20
Tabella confronto potenza/consumo energetico

Quali danni provoca l’umidità

danni umidità

L’umidità è una brutta bestia per molti. Essa può provocare danni a tantissime persone. L’umidità, detto in poche parole, può avere conseguenze a dir poco negative su di voi e sopratutto per la vostra abitazione. Con questo appuntamento cercheremo di capire nel dettaglio quali sono i danni reali che provoca l’umidità.

Un’altissima e persistente umidità può portare ad effetti negativi non di poco conto. In molti trascurano il tutto ma è completamente sbagliato, ma la pura realtà è semplicemente che un altissimo livello di umidità in casa può andare con il tempo a provocare danni piuttosto seri da cui guarire non è semplice.

Danni alla propria abitazione

Le stanze dove il tasso di umidità risulta più elevato del solito come la cantina, cucina, bagno sono ovviamente più soggette ai danni dovuti ad un’umidità troppo elevata. Spazi di piccole dimensioni come armadi, cassetti ecc… sono molto spesso privi di sistemi di ventilazione e gli oggetti presenti al loro interno, come alimenti e cibi, sono le vittime preferite della tanta odiata muffa. Un’altra conseguenza importante di un’umidità troppo elevata è la condensa che si va a formare sulle finestre. Questo eccesso di acqua può scorrere con il passare del tempo nei telai e formare muffa nello spazio tra muro e telaio.

Effetti negativi alla salute

L’altissimo tasso di umidità va a provocare danni importanti al livello della salute di ognuno di noi. In spazi dove l’umidità regna, la muffa profilera alla grande e sopratutto lo fa in maniera ultra veloce. Ciò non solo porta a danneggiare eccessivamente l’abitazione, ma va a contribuire allo sviluppo di pesanti allergie. I sintomi che si presentano maggiormente sono forti irritazioni che danno tanto fastidio inerenti alla pelle e problemi a livello respiratorio. Gli ambienti dove l’umidità ristagna per ore attirano gli acari della polvere, andando di conseguenza a peggiorare nettamente le allergie. Leggi questo documento del ministero della salute su muffa e salute.

Effetti sia sul benessere psicologico che fisico

Di solito la percezione della temperatura è collegata strettamente al livello di umidità presente, questo si sa. I sensi di ognuno di noi tendono a percepire in maniera non corretta la temperatura se l’umidità è troppo elevata; quando l’aria è molto umida, le persone tendono a percepire molto più freddo o più caldo rispetto alla temperatura reale.

Se per caso soffrite di tutti questi problemi che vi abbiamo appena citato, il consiglio è semplice: acquistate un ottimo deumidificatore di qualità per la vostra casa cosi da vivere sogni più tranquilli, per riportare cosi l’umidità ad un livello corretto e confortevole per vivere al meglio all’interno della vostra abitazione.

Migliori marche deumidificatori

Ecco la lista dei migliori produttori italiani ed internazionali di deumidificatori portatili:

  1. De’ Longhi
  2. Trotec
  3. Olimpia Splendid
  4. Argoclima
  5. Pro Breeze
  6. Ariston
  7. Vortice
  8. Imetec
  9. LG
  10. Honeywell

Domande Frequenti

Come si sceglie il miglior deumidificatore sul mercato?

Con l’uso del deumidificatore è possibile regolare il livello di umidità presente in casa. Tuttavia prima di scegliere il deumidificatore è necessario prendere in considerazione alcuni elementi fondamentali. In primo luogo la potenza, che deve essere adeguata alla metratura della stanza ed anche alla capacità del serbatoio che deve tener conto della percentuale di umidità presente nell’ambiente. Fondamentale è anche considerare la silenziosità che dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 e 40 deciBel e la classe energetica utile per tenere sotto controllo l’energia elettrica.

Quali sono i migliori marchi di deumidificatori?

Per acquistare un deumidificatore affidabile e funzionale per deumidificare le nostre case possiamo affidarci ai noti marchi De’ Longhi e Ariston, da decenni ormai presenti sul mercato.

Quanto costa un deumidificatore per casa?

Il prezzo di un deumidificatore varia a seconda della dimensione e della potenza. Il prezzo parte dai 40-50 Euro, con cui è possibile acquistare i modelli piccoli ed anche quelli mobili, il modello più costoso può arrivare fino a 2.000,00 Euro. Ma per un buon deumidificatore utile a livello domestico il prezzo si aggira intorno ai 150,00 € fino ai 400,00 €.

Quanto consuma un deumidificatore ?

Mediamente un buon deumidificatore ad uso domestico di 300 W consuma 0,3 kWh per ogni ora di utilizzo. Considerando che il deumidificatore viene utilizzato solo un paio di ore al giorno, il consumo totale sarà pari a 0,6 KWh, l’equivalente in Euro 0,30 centesimi. Quindi considerando un mese di utilizzo nello stesso modo, il costo mensile è di 9 € circa.

Tutti i prodotti sono selezionati in piena autonomia editoriale. In qualità di affiliati Amazon, riceviamo un guadagno dagli acquisti idonei effettuati tramite i link presenti sul nostro sito.

Lascia un commento